Situato nel cuore del Parco Naturale del Marguareis al Colle dei Signori, il Rifugio Don Barbera si trova ai piedi della regina delle Alpi Liguri: la Punta Marguareis, incastonato tra Piemonte, Liguria e Francia.

Un mondo di montagne dove già si respira l'odore del mare...
Tutto è frutto di ambienti, culture e storie che, impattando l'una con l'altra, danno vita a un ambiente particolare e colorato di piante, fiori e specie endemiche distribuite su un terreno unico che nasconde un sistema di grotte vastissimo.

Il Colle dei Signori è da sempre un'importante tappa di antiche vie, come la Via del Sale, la Via Marenca e il Sentiero degli Alpini. Data la sua particolare posizione, il rifugio è raggiungibile facilmente dalle valli Pesio, Ellero, Tanaro, Roja e Vermenagna rappresentando quindi un'importante punto strategico in un gran numero di trekking, traversate ed escursioni.
Ad esempio il Rifugio è inserito nel Giro del Marguareis, uno splendido trekking che attraversa scenari e ambienti indimenticabili.

Quindi, come nuovo gestore, vi invito a passare a trovarci.

Matteo Eula

Damilano Experience Car

Continua anche quest'anno la collaborazione con Damilano Experience Car che ci mette a disposizione un Land Rover Defender per tutta l'estate, il mezzo che usiamo per i nostri complicati giri di approvvigionamento sulla Limone-Monesi!
Un sentito grazie a Paolo!



Appuntamenti:

Dal 1° al 15 settembre 2016 - posti tappa del Tour del Marguareis

Le fotografie di Gabri Cristiani nei posti tappa del Tour del Marguareis: "Animale da rifugio" una mostra e un contest su Instagram

Gabri Cristiani è un fotografo ligure che abita in un bellissimo paesino arroccato sulle pendici della Val Merula da cui si vedono le cime dell’Alta Tanaro. Un legame non solo visivo con le montagne perché è là, a Viozene, che sono le sue radici. Forse è per questo che le valli del Marguareis esercitano su di lui un richiamo irresistibile. Cristiani, fotografo di professione, nel tempo libero fa il fotografo naturalistico. Il fuoco vivo di una passione, di un amore per il paesaggio alpino e gli animali, soggetti che con faticose levatacce, appostamenti estenuanti, riesce a immortalare nei modi più originali e spettacolari.

Dal 1° al 15 settembre, alcune delle sue opere saranno ospitate nei rifugi sul Tour del Marguareis (Pian delle Gorre, Garelli, Mondovì, Mongioie, Don Barbera) e nella Locanda d’Upega concretizzando un progetto espositivo diffuso intitolato Animale da rifugio.

Insieme alla mostra organizzata dalle Aree protette Alpi Marittime con la collaborazione dei gestori delle strutture è stato ideato un accattivante contest fotografico su Instagram non a caso denominato #AnimaleDaRifugio. E qui dovranno entrare in gioco creatività e fantasia. Ciò che richiede il contest sono immagini che raccontino il rifugio e i suoi dintorni valorizzando in particolare gli aspetti umani dell’ospitalità nelle strutture in quota, dalle dinamiche di gruppo, alla relazione con il gestore, agli ospiti, alle manifestazioni che si svolgono...
Alla creatività non c’è limite, il campo d’azione dell’obiettivo è libero e le sei migliori immagini postate su Instagram con #animaledarifugio e #AreeProtetteAlpiMarittime saranno selezionate da una giuria per essere premiate con una mezza pensione offerta dai gestori delle strutture.

Per saperne di più sull'attività del fotografo: www.gabrielecristiani.net
Scarica il regolamento del contest fotografico

Dal 2 al 6 agosto 2016 nelle Aree Protette delle Alpi Marittime
OMABELLE: SPETTACOLO TEATRALE TRANSUMANTE NEI RIFUGI Scarica la locandina

Dal 2 al 6 agosto, cinque rifugi delle Aree protette delle Alpi Marittime e i loro grandiosi scenari naturali saranno il palcoscenico del nuovo spettacolo teatrale Omabelle (dal francese O ma belle) dedicato al lupo.

(leggi)

La rappresentazione "transumante" presso le strutture in quota delle Marittime è una "prima" a cura di Lucia Falco e Marcello Serafino della compagnia torinese T.I.R. TeatrInRivolta. I due attori con la loro "transumanza teatrale" sviluppano un progetto in cui hanno scelto di mettersi in cammino, tra le montagne, inseguendo idealmente le voci dei pastori, gli echi delle campane, il vento mosso dalla corsa dei cani. Sui sentieri dalla Valle Gesso alla Valle Pesio, al calar della sera o sotto le stelle oppure nell'atmosfera calda di un rifugio la voce di una testimone speciale narrerà come il fascino di un lupo riuscì a trasformare una bambina in una donna. Una narrazione a due voci per far udire i battiti del suo cuore. Ma per riuscire nella sfida non basta raccontare l'animale, o descriverne le abitudini. È necessario far uscire il lupo allo scoperto, nudo e grandioso. Ed è quello che fanno Lucia e Marcello recitando frammenti dei grandi classici "Zanna Bianca" e del "Richiamo della foresta", per entrare nel cuore di quel territorio vergine e immenso che Jack London - di cui ricorre quest'anno il centenario della morte - chiamò il "wild" (selvaggio). Un territorio situato ovunque l'uomo non sia dominatore, e l'inverno sia un epopea scolpita nel ghiaccio. Ma può un racconto di lupi incidere nella nostra vita? Possono un cane, un lupo e la loro storia, modificare la percezione di noi stessi nel mondo? E può, un lupo, farci dono di quello straordinario regalo chiamato "libertà"?

Omabelle tenterà di rispondere alle domande con la rappresentazione teatrale nei rifugi, luoghi sospesi, disconnessi dal tempo e dal quotidiano posti ideali per accogliere storie e lasciarsi andare, chiudendo gli occhi per riappropriarci di quella parte selvaggia nascosta nell'anima di ognuno di noi che vorrebbe correre, gridare e osare.

La rappresentazione, replicata nei cinque rifugi, è aperta anche ai non clienti delle strutture che hanno offerto la loro ospitalità agli attori. La durata dello spettacolo è di circa un'ora.

LE TAPPE DELLO SPETTACOLO TEATRALE:

  1. MARTEDÌ 2 AGOSTO, ORE 18
    Valle Gesso, Trinità di Entracque, Rifugio Locanda del Sorriso (1096 m).
  2. MERCOLEDÌ 3 AGOSTO, ORE 21
    Valle Vermenagna, Palanfrè, Rifugio L'Arbergh (1380 m).
  3. GIOVEDÌ 4 AGOSTO, ORE 21
    Valle Tanaro, Colla dei Signori, Rifugio Don Barbera (2079 m).
  4. VENERDÌ 5 AGOSTO, ORE 18
    Valle Pesio, Pian del Lupo, Rifugio Garelli (1970 m).
  5. SABATO 6 AGOSTO, ORE 18
    Valle Pesio, Pian delle Gorre, Rifugio Pian delle Gorre (1032 m).
Da venerdì 2 a domenica 4 settembre 2016
(Altre date su richiesta (gruppi di almeno 5 persone).

miniTOUR DEL MARGUAREIS - Pian delle Gorre - rif.Garelli - rif. Don Barbera - Pian delle Gorre

Trekking attorno al massiccio calcareo del Marguareis, la vetta più alta delle Alpi Liguri. Il territorio è parte del sistema delle Aree Protette delle Alpi Marittime, ed è caratterizzato da vaste foreste ed estesi altopiani carsici ricchi di splendide fioriture. Famose sono anche le innumerevoli grotte carsiche che ne fanno una delle aree speleologiche più importanti d’Italia.

Per maggiori informazioni: scarica la locandina
6 settembre 2016 - Torino Nizza

Torino - Colle Finestre - Strada dell'Assietta - Briancon - Col d'Izoard o alternativa in Chateau Queyras - Colle dell'Agnello - Colle Sampeyre - cresta Varaita-Maira o collegamento diretto a Stroppo - "Little Peru" - Col de Tende - Via del Sale - Molini di Triora (o discesa del Col di Tenda) - Ulteriori strade sterrate - Col de Turini (opzione più veloce di discesa strada per Sospel) - Col d'Eze - strada costiera a Nizza.

Per maggiori informazioni: torino-nice.weebly.com

Rifugio Don Barbera - 2079 m

Località Colle dei Signori
Alta Valle Tanaro
Comune di Briga Alta - Upega
GPS: 44° 9' 29" 7° 40' 24"
N 44 09.489 E 7 40.412
44.158146, 7.673531

Periodo di apertura

Apertura estiva
Dal 01/06 al 06/10
Fine settimana e su prenotazione
Dal 21/05 al 31/05

Contatti

info
Telefono rifugio:
(+39) 0174 086157
Telefono gestore solo nel periodo di chiusura
(+39) 3339117975

Informazioni meteo


Sat 30/07 03:48
Vento: 0.13 m/s
Umidità: 94%
Temperatura: 15.11°
Prob. di precipitazioni: 0%
31/07
(28°|14°) - 54%
01/08
(26°|11°) - 60%
02/08
(20°|11°) - 65%
sorgente dati: forecast.io

IlMeteo.it:
Damilano Experience Car